44+1

Uscire dal numero doppio, anche questo è un passaggio. 

Ci sono cifre che mentono, fingono ciò che non sono, oscillano lente nell’indecisione. Poi si fermano lì, a mezza via, fra l’essere morbide e l’irrigidirsi.

Un po’ come me, che seguo il sole e la luna in quest’alba ellenica.

44+1=45

http://wp.me/s3gpcK-22×244

http://wp.me/p3gpcK-LZ

Annunci

22×2=44

22x2=44Doppio numero doppio.

La cabala è il libro dei sogni; se conto lentamente fino a 22, potrebbero anche avverarsi. Oggi affronto il 44, che anche questo è un traguardo, non so bene di cosa.

Gli anni circumnavigano i giorni, o forse è il contrario quando la storia si ripete.

Nei corsi e ricorsi emerge il vissuto con le stratificazioni del quotidiano che ispessiscono e temprano, che invecchiano e ammorbidiscono, che regalano grazia, pazienza, tolleranza.

Nella simbologia istintiva che da sempre coltivo le doppie cifre, la specularità, sono terreni fertili per intuire nessi e azzardare collegamenti. Che sono solo miei, lo so, come tutti i nonsensi che scrivo, questo compreso.

Nel doppio ci sto.

Il mio giorno, i miei anni. Oggi.

22×2=44