Ho visto una ragazza

fiume

Ho visto una ragazza correre al fiume, aveva occhi invadenti e un incedere nervoso.

L’ho vista scendere la vallata di traverso, poggiando il gomito a terra per proteggersi col dorso della mano. Portava uno zainetto molle sulle spalle chine e un sandalo estivo poco adatto alla discesa. I capelli intrecciati in due code simmetriche e un sentore di freschezza che la avvolgeva tutta. Ho visto le sue gambe delicate franare lungo il pendio, ha sollevato polvere, non si è ferita.

L’ho sentita canticchiare un motivo noto, un ritornello conosciuto che ora mi sfugge. Faceva eco nella valle, insieme al cinguettio sommesso degli uccellini in volo.

L’ho vista allontanarsi verso la gola del pendio, dove il fiume si restringe e ci son più ciottoli che acqua, la figura farsi esile, la voce disperdersi, una sagoma leggera dileguarsi in lontananza.

Non so di lei cosa sia stato, piedi nell’acqua fresca oppure andata senza ritorno.

Annunci

8 thoughts on “Ho visto una ragazza

  1. Ciao Stefi, bellissima immagine, mi ha trasportato giù per il pendio e ho sentito il brivido dell’acqua fresca.
    L’unico dettaglio che mi ha distratto è “i capelli intrecciati in due code simmetriche”: non riesco a vederlo, forse perché o son code o son trecce. Scusa la pignoleria…

    • Hai ragione Lisa! Non sei pignola, sei attenta! Ci ho pensato a quella frase e a come renderla, immaginavo quei codini bassi che si fanno sul collo dopo aver fatto giusto il primo giro di treccia. Mi è venuta fuori così. 🙂

Scrivi un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...